Lindsey Vonn, DJCI e il fattore sfiga

Lindsey Kildow, meglio conosciuta come Vonn seppure sia attualmente separata, è la più forte sciatrice degli ultimi anni. Ieri, durante la prima prova dei campionati mondiali di sci in corso a Schladming, è atterrata male dopo un salto ed ha riportato un gravissimo infortunio al ginocchio. La stagione è sicuramente finita, la carriera potrà ripartire, ma in questi casi il ritorno ai livelli pre-infortunio è decisamente improbabile.

Sempre ieri mattina, nella puntata di Deejay Chiama Italia, Linus e Nicola Savino hanno parlato della Vonn, del suo status di favorita assoluta e pure di sciatrice polivalente, scherzando perché si era autodefinita non adatta allo slalom in quanto poco elastica all’invidiabile età di 28 anni. Per una impietosa fatalità quasi in contemporanea accadeva il fattaccio e quindi è scattata subito l’accusa di gufata clamorosa. Linus ne parla così oggi nel suo blog:

Ieri sera mi chiama Nicola un po’ scosso chiedendomi se nella replica serale avremmo lasciato l’intervento su Lindsey Vonn, la bella sciatrice americana. No, rispondo io, togliamo sempre le cose che nel frattempo invecchiano. Sì è distrutta un ginocchio, dice lui. E su Twitter ci stanno massacrando dicendo che abbiamo portato sfiga. Non è colpa nostra se c’è gente che fino a stamattina non l’aveva mai sentita nominare

Tranquillo, Linus. La Vonn vantava già una schiera di “gufi” non indifferente. Ricordo che la sciatrice statunitense ha dichiarato e chiesto più volte di gareggiare con gli uomini, perché tra le donne non aveva più stimoli e rivali, a suo dire. Questo ha fatto nascere tra le colleghe una leggerissima avversione verso di lei (è risaputo che non ha amiche nel circus), e stima ridotta pure nel circo bianco maschile.
Inoltre m’è tornato in mente un articolo su Outside Magazine di questo mese che avevo letto pochi giorni fa, scritto da Peter Vigneron. Sentite questo passaggio:

In other words, barring serious injury, it’s entirely possible that Vonn will win more races this season than she ever has before.
Vonn is nine years younger than Swiss racer Didier Cuche, who was winning downhills last spring at 37. She will get at least one more chance to make her name with the Bob Costas crowd at the Sochi Games in 2014, and she will be only 36 by the 2018 Games in South Korea. Should she continue winning 10 races per season for the next few years, by 2015 she will overtake Ingemar Stenmark’s overall record of World Cup wins, which stands at 86.

Insomma, se proprio volete accusare qualcuno di aver portato sfiga, direi di prendersela con qualcun’altro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...