Io ce l’ho fatta, e non sono nessuno

Giacomo Jack Sintini è un pallavolista con una storia particolare, molto semplice da raccontare. Prima era un professionista della pallavolo, nel 2011 gli fu improvvisamente diagnosticato un linfoma, si è curato ed è guarito circa un anno fa. Non contento, è tornato a giocare, è stato chiamato da una delle squadre più forti d’Italia (e del mondo) per fare la riserva di un giocatore fondamentale come il palleggiatore. Fatto sta che Raphael, l’alzatore titolare, si fa male in gara4 della finale scudetto e quindi Sintini si ritrova a giocare la decisiva gara5 da titolare, senza aver mai praticamente giocato tutto l’anno, nel ruolo più delicato di tutti. E va a finire che vince, lui e la sua squadra.

La sua intervista a fine partita con Ale Antinelli è una di quelle cose che fanno bene allo sport, che fanno bene alla vita. E’ una testimonianza diretta di autentica gioia. Grazie, Jack.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...