John Legend, Spotify e il futuro della musica

In principio fu Napster, capostipite del download illegale di musica online. Poi Napster morì, e fu pure citato in giudizio addirittura dai Metallica, credo sia storia di circa 13 anni fa.

Ora, ed è storia recente, siamo arrivati al punto che i Metallica (proprio loro) hanno autorizzato Spofity, piattaforma di musica on streaming parzialmente gratuita, a pubblicare tutta la loro discografia. Nel frattempo, John Legend ha deciso di lasciare proprio al colosso svedese della musica on demand l’anteprima del suo nuovo album in esclusiva fino al 3 settembre (si chiama “Love in the Future”, magari sparatevi un ascolto tanto per…).

Me lo sto ascoltando ora, gratis, senza paura di dover essere perseguito penalmente. Forse siamo arrivati ad un punto in cui nell’industria musicale i soldi si fanno in altro modo, di sicuro siamo ad un punto di non ritorno, e temo che in prospettiva la cosa possa riguardare anche la sopravvivenza di iTunes così come lo conosciamo ora. E credo possa interessare anche il sottoscritto, che ad iTunes ha già versato discrete somme di denaro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...