Non solo Banca Marche

E’ bene sapere che in Italia, ad oggi, esistono 12 banche in amministrazione straordinaria. Tra queste, c’è pure Banca Marche, un colosso locale.

Il tema per tutte è non solo fare piazza pulita dei disastri delle gestioni ordinarie, ma in molti casi trovare nuovi capitali per ripristinare i ratio patrimoniali. E’ la strada perseguita con insuccesso a Jesi dove occorreva trovare nuovi investitori disposti a entrare nel capitale della banca con almeno 400 milioni di risorse fresche. Non si sono trovati e alla fine il commissariamento è parso inevitabile. L’altra possibilità è quella dopo aver pulito i bilanci di trovare una banca più grande in grado di salvare gli istituti sotto tutela. Ma anche questa appare un via poco praticabile…

…Alla fine il conto lo pagheranno dipendenti e vecchi azionisti che pagheranno i dissesti provocati in passato da manager che in realtà piccole hanno spesso fatto il bello e cattivo tempo. Credito facile agli amici spesso fuori dal territorio in cui opera la banca senza essere sottoposti a controlli. Veri e propri dominus che indisturbati hanno mandato al tappeto le banche che guidavano. Loro di certo non pagheranno il conto.

Ne parla oggi il 24Ore in questo articolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...