Klopp e il calcio semplicità

D: Non le piace il calcio di Guardiola?

R: “È perfetto. Ma non è il mio sport, non è la mia filosofia. Non mi piace il calcio della serenità, mi piace il calcio delle battaglie. La pioggia, il fango, mi piace uscire dal campo con la faccia sporca, con le gambe così pesanti da credere che non riuscirai a giocare per settimane. Io esulto anche per una palla recuperata. Questo è il Borussia”.

Oggi su Repubblica é uscita una bellissima intervista a Jurgen Klopp, allenatore del Borussia Dortmund, probabilmente il personaggio calcistico del 2013, almeno per quanto mi riguarda (ma non sono il solo a pensarla così). Un sistema di gioco fondato su resistenza e corsa, nel 2013, e giocarsela con tutti pur non avendo fior di campioni.

Amo la tattica, adoro Mourinho e Guardiola nella loro diversità, onore a Jupp Heynckes, ma il vero miracolo dell’anno è il suo Borussia, e si merita un premio per quello che ha costruito. E poi, dopo la scena di Napoli, s’é guadagnato l’immortalità.

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...