20 anni

20 anni fa, come oggi, moriva Ayrton Senna.

Come già detto diverse volte in questo blog, Senna significò tanto per quelli della mia età. La generazione prima fu rapita dal talento di Villeneuve, quelli dopo di noi dal motociclista Marco Simoncelli…noi ci restammo sotto con Ayrton e tutta l’aurea mitica (e mistica) che lo circondava.

Il giorno prima, 30 aprile 1994, se ne era andato nello stesso modo anche Roland Ratzenberger, semisconosciuto pilota austriaco.

Un articolo su Repubblica ricorda la storia di questo ragazzo, completamente oscurato da un destino strano, che lo volle morto nello stesso fine settimana del più importante pilota di quell’epoca.
Molto interessante, alcuni aneddoti erano per me totalmente ignoti.

“Vi ringrazio perché non avete dimenticato Roland. E benedico anche Ayrton per quella cosa lì”. Quella cosa lì era la bandiera austriaca. Senna la nascose sotto la tuta, l’avrebbe fatta sventolare l’indomani. Gliela trovarono gli infermieri. Era morta anche la giusta distanza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...