Il concerto del 1 maggio a Taranto

1 maggio, Festa del lavoro, che da anni vuole anche dire Concertone di Roma.

Da quest’anno, forse il trend è cambiato. Colpa di Taranto, che ha organizzato un super concerto davvero notevole, che sembra aver avuto un successo strepitoso, dico sembra perché non ero presente e mi affido a quello che vedo e leggo oggi.

Si, a Taranto. A pensarci bene, forse il posto più importante dove fosse giusto farlo.

Sono d’accordo con Gad Lerner che nel suo blog dice

Ben comprendo che a Taranto oggi si celebri un 1 maggio alternativo a quello ufficiale delle confederazioni sindacali, reduci da una sconfitta cocente nell’elezione delle rappresentanze aziendali. Mi fa piacere che uno degli sconfitti, Maurizio Landini, vada a Canossa per confrontarsi con la ferita che brucia. Avessi potuto, ci sarei andato anch’io (solo per ascoltare).

C’erano tanti nomi famosi sul palco, sembra ci fosse tantissima gente sotto il palco, magari non quanta ne dicono gli organizzatori, ma davvero tanta a giudicare dalle foto.

E poi c’erano i Nobraino, nemmeno menzionati tra i nomi di punta che hanno partecipato, ma che hanno dedicato anche un pezzo a Taranto ed all’ILVA, chiamato “La fabbrica delle nuvole”. Lunga vita ai Nobraino, e complimenti per quello che è stato organizzato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...