Road to Collemarathon – Chapter 6

Da un capitolo all’altro, con poco spazio ad altre questioni. Purtroppo l’aggiornamento del blog deve sottostare alle mie disponibilità, che ultimamente sono scarsissime data la concentrazione totale sul discorso casa.

Capitolo 6 di questa marcia di avvicinamento, manca praticamente un mese alla “Collemarathon” e continuo nel mio allenamento settimanale, le solite due uscite più il lungo del fine settimana.

Anche settimana scorsa ho seguito la routine, ovvero martedì uscita per un corto veloce di 10km e giovedì 4×2.000 metri più qualche allungo in salita giusto per caricare un pochino i muscoli.

Il fine settimana invece è stato stravolto rispetto a quanto avevo previsto. I miei calcoli precedenti sono saltati per aria dopo che buona parte del gruppo ha deciso di fare il “lungo” tutti assieme, organizzando sia il percorso che i rifornimenti nel tragitto ogni 10 km. Io avevo previsto di fare 30 km, in realtà ne ho fatti 33.

Partenza da Barchi, nel punto dal quale partirà la corsa, e arrivo a Tombaccia di Fano. Ritrovo h 7:20, dopo che durante la notte era pure cambiato l’orario. In totale ho dormito 4 ore, quindi frescone proprio. Stesso percorso della gara. 3 rifornimenti e passo medio il più vicino possibile a quello che potrei tenere. Sono arrivato benino, diciamo bene, ma il solo pensiero di dover fare altri 10 km per completare una maratona è abbastanza preoccupante.

Insieme a me hanno corso per 21 km due maratoneti esperti, mi hanno proposto di stare con loro anche il 3 maggio, dato che avranno il palloncino delle 4h15m, dicono che dovrei farcela ma io non ci credo. Magari ci provo, sarebbe importante fare un bel pezzo di strada con persone conosciute, giusto per passare il tempo.

Adesso la faccenda si fa più interessante, in questa settimana aggiungo variazioni al programma, dato che uno di loro mi ha preso a cuore e mi ha consegnato addirittura un piano di lavoro per tutto il mese. E’ intenso, ne farò una metà, ma almeno saprò inserire qualche cosa di diverso e soprattutto gestire lo scarico, che sarà fondamentale. Inoltre mi manca praticamente un solo lungo, quello del 12 aprile, e mentalmente inizio a smaltire un po’ di carico pesante.

Comunque, fine settimana riposo quasi totale, lunedì di pasquetta uscita sui 25 km, e poi vedremo. Posto la foto del calendario che mi ha compilato il mitico Remo, e se riesco anche un video della maratona di Ferrara alla quale hanno partecipato parecchi miei compagni di squadra. Li riconoscete al minuto 1:20, accendete le casse perché è l’audio che fa la differenza nel riconoscerli…che personaggi.

remo planning

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...