documentario

Atari

Parafrasando il grande Pozzetto, posso affermare con convinzione:  “ho scoperto che mi piacciono i documentari”.

Ho Netflix ancora attivo, ma lo sto guardando molto meno, lo sfrutto per godermi i reportage, come quello di Atari e del suo crollo verticale avvenuto nel 1983.

E’ una storia molto americana, ed è naturalmente una storia da geek, ma non solo. Credo sia una bellissima storia per chi ha toccato con mano e vissuto lo sviluppo dei giochi arcade e delle prime “consolle” casalinghe. Io non ero propriamente uno di questi, non conoscevo la vicenda e mi è piaciuta tanto.

Storia nella storia, ed è quella che tiene in piedi il racconto, è la surreale vicenda della più grande leggenda metropolitana che riguarda i video games, e che nel 2014 venne definitivamente sfatata da un gruppo di testardi appassionati: le cartucce sotterrate nella discarica di Alamogordo.

Ho trovato il documentario su youtube, preso da Dmax e doppiato in italiano. E’ in versione più corta, ma comunque esaustiva. In lingua originale (sottotitolato) ha sempre una marcia in più, ma vedete di accontentarvi.

Shane McConkey

Non conoscevo Shane McConkey e la sua storia, ne ho sentito parlare pochi giorni fa grazie ad un servizio di Sport Mediaset.

Shane, un ragazzo originario del Canada, è stato un precursore di alcuni tipi di sport estremo, primo tra tutti lo ski base jump. Ma ha fatto tanto altro, dallo sciare in powder in condizioni estreme sperimentando nuovi tipi di sci, volare con la tuta alare lanciandosi da pareti rocciose, insomma ha vissuto una vita alla massima potenza sempre all’insegna dell’estremo. Purtroppo, la sua storia è terminata 4 anni fa sul Sass Pordoi, dove ha perso tragicamente la vita mentre stava compiendo uno dei suoi tentativi.

Mi son guardato alcuni filmati delle sue imprese, alcuni di questi sono stati girati direttamente da lui, e sono di una bellezza surreale. Molte di queste immagini sono state racchiuse in un docufilm sulla sua vita, che esce in questo fine settimana. Credo meriti di essere visto, prima o poi.