libri

Letto cose e visto cose

Non ho letto tanto, in queste ferie, devo essere sincero. Però, quello che ho selezionato per la lettura, mi ha dato soddisfazione, e sento di volerlo condividere.

Ho letto un solo libro, che ha riempito i miei ritagli di tempo a casa. Si intitola “Un giorno triste così felice” e ha fatto parte della quaterna dei “Cortili Letterari” 2015,  scritto da Lorenzo Iervolino. Narra della vita di Socrates, calciatore brasiliano degli anni ’80 che fece una breve apparizione anche in Italia verso la metà di quel decennio. Avevo sempre sentito parlare di Socrates, delle sue gesta in campo e del suo fare notizia anche fuori per diversi motivi, primo tra tutti un modo alternativo di essere calciatore e di utilizzare questa popolarità per portare avanti idee in campo sociale e culturale. E’ un libro scritto con tanta passione, come ha raccontato lo stesso Iervolino quando è stato a Fano parlarne. Ci ha messo anima e corpo, nel senso che ha visitato i posti ed ha parlato con le persone che più di tutte lo hanno frequentato e stimato. E questa cosa, nel libro, si avverte. Non è un libro sul calcio, ma usa il calcio per far capire di più su questo personaggio, un po’ come fece lui per far capire la sua personalità. Lo consiglio vivamente, tra l’altro è scritto veramente bene, particolare da non sottovalutare per un autore 35 enne.

Poi, diversi articoli che mi sono stati consigliati da GoodMorningItalia o dalla newsletter di NightReview:

  • un articolo del Times che mette in discussione il complicato discorso della scelta delle scarpe da running,  mischiando teorie alternative e sfatando miti storici
  • il punto di vista di Wired, da me condiviso, sulla faccenda dello spot di Pornhub e la citazione del Parmigiano Reggiano (che ha reagito scompostamente)
  • la storia della carriera di un grande velocista troppo poco noto, Kim Collins
  • il reportage di Quartz sulle città africane che iniziano ad assomigliare sempre di più a quelle cinesi

Chiudo con un accenno veloce a quelle che mi sono visto. Si, perché pur non possedendo ancora una Tv in casa, il mio iPad mi ha dato la possibilità di rivedermi alcune cose che mi ero perso nell’ultimo anno. Mi sono così dedicato alla scoperta degli speciali fatti da Federico Buffa per Sky. In particolare, mi son visto tutte e 10 le puntate degli speciali sui mondiali di calcio, e pure quasi tutte le puntate della serie dedicata ai grandi campioni (mi restano da vedere solo “dinastia Maldini” e “Rivera”…essendo neroazzurro tendo a lasciare i cugini un po’ addietro).

Se devo fare due nomi, vi consiglierei di andarvi a vedere questi:

Non si parla di solo calcio, e proprio qui sta il bello.

Tanti cenni storici, ambientazioni azzeccate, ma sopra a tutto, molto sopra, un narratore formidabile, capace di farti restare con testa e orecchie su quello che racconta, pure se parlasse un’ora della fioritura del castagno.

Annunci

Cortili Letterari 2015

E’ un grande piacere segnalare da queste pagine le (forse poche) cose interessanti che accadono qui a Fano, lo è ancor di più quando si tratta di una rassegna come “Cortili Letterari”, che torna anche per il 2015 raddoppiando gli appuntamenti rispetto all’anno scorso.

La rassegna è dedicata agli scrittori under35, questa edizione sarà composta da un incontro al mese per un totale di 4 incontri in 4 diversi cortili privati della città, motivo per cui ogni volta è anche interessante andare a scoprire dei posti che difficilmente ti sarebbe concesso visitare ed ammirare.

L’idea della fondatrice Elisa Sabatinelli è senz’altro originale, ma quello che spiazza veramente è la sua realizzazione, dato che grazie al finanziamento di un main sponsor ed altri partner privati è addirittura concesso il privilegio di avere GRATUITAMENTE in anticipo le copie dei libri partecipanti alla rassegna, per poterli leggere prima dell’incontro con l’autore.

Trovate tutte le info nel sito ufficiale, che è fatto davvero bene.

Si parte il 25 aprile con “Osnangeles” del “nongiovane” Francesco Mandelli, si chiude il 25 luglio con un libro dedicato al calciatore brasiliano Socrates.

Tornano i Cortili Letterari a Fano

Anche questa estate torna l’appuntamento con i “Cortili Letterari” a Fano, un modo per parlare di libri direttamente con gli autori in cortili, giardini e luoghi particolari della nostra splendida cittadina.

Una bellissima iniziativa curata da Elisa Sabatinelli con il supporto di altri appassionati di scrittura e la collaborazione con la libreria “Il Libro” di Corso Matteotti.

Il primo appuntamento è fissato per domenica 29/6 alle ore 18:30 presso il cortile di Via de Borgogelli n.8, si parlerà di “La Collina” con l’autrice Andrea Delogu.

Sto leggendo il libro proprio in questi giorni, mi aveva incuriosito la bella recensione di Lucacicca, narra dell’esperienza di vita e di storie che la scrittrice ha vissuto direttamente nella comunità di San Patrignano, essendo nata lì dentro e pure cresciuta sino ai 12 anni circa. E’ un libro forte, ma d’altronde, parlare di recupero dalla tossicodipendenza negli anni ’80, significa aver a che fare con storie di vita al limite ed una piaga sociale terribile ed inaffrontabile per molti.

San Patrignano ci provò, per alcuni ci riuscì, per altri no. Questo libro aiuta a farvi un’idea di cosa succedeva all’interno, con gli occhi e le testimonianze di chi ci ha vissuto.

Cortili Letterari

Vi segnalo questa bella (e rara) iniziativa culturale nella nostra Fano.

Si chiama Cortili Letterari, in pratica ogni mese in un cortile privato della città un autore under 35 presenta il suo libro.

Qui trovate il sito, con il manifesto, la programmazione e tutte le info. Organizzatrice e moderatrice sono amiche di lungo corso, vi consiglio vivamente di dare un’occhiata.

Si inizia sabato 21 settembre, alle h18 nel cortile di Via San Francesco.